Tutela della biodiversità

Lavoriamo in prima linea nell'attuazione di progetti e accordi con Enti Locali e Organismi Nazionali e Internazionali.

Foto di alcune cicogne su un nido posto su un traliccio di e-distribuzione

Tali progetti prevedono azioni di stabilizzazione, ripopolamento e monitoraggio di specie animali minacciate.

Sostegno dell’Avifauna: Avete mai pensato al rischio che corrono i volatili di grandi dimensioni di venire in contatto accidentalmente con le parti attive delle linee aeree? E’ un fenomeno per il quale siamo impegnati nella progettazione e messa in sicurezza delle linee aeree.

Progetti co-finanziati LIFE: E-Distribuzione ha preso parte ad alcuni progetti co-finanziati dall’Unione Europea tramite il programma di finanziamento quinquennale LIFE, con l’obiettivo di ridurre il rischio di folgorazione, contribuendo anche al ripopolamento di alcune specie.

LIFE SAVE THE FLYERS: svolto dal 2010 al 2014 nei Comuni Montani Amiata Grossetana e nella Comunità Montana dell’Esino Frasassi,  è stata messa in sicurezza una vasta area per il Nibbio reale dove  numerosi esemplari sono stati liberati per completare il programma di ripopolamento grazie alle attività di monitoraggio, con radiotracking terrestre e satellitare. Siamo intervenuti mettendo in sicurezza oltre 77 km di linee in media tensione effettuando interventi volti a ridurre il rischio di folgorazione dell’avifauna mediante l’isolamento delle parti sotto tensione potenzialmente pericolose (in prossimità o in corrispondenza di trasformatori, interruttori aerei, punti di deviazione ecc.) e la sostituzione di supporti con isolatori rigidi. Nell’ambito dello stesso progetto sono stati attuati alcuni interventi simili anche all’interno del Parco Naturale della Gola della Rossa e di Frasassi, nelle Marche.

LIVE EGYPTIAN VULTURE: attualmente siamo impegnati nella tutela del Capovaccaio, un simpatico avvoltoio a maggior rischio di estinzione. Il progetto del valore di 5 milioni di euro si sviluppa in Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia, e nelle isole di Fuerteventura e Lanzarote, nell'Arcipelago delle Canarie (Spagna).

Decisamente particolare per il suo aspetto e prezioso per il suo contributo di "spazzino" ambientale, il Capovaccaio è andato via via scomparendo dalle regioni dell'Italia centro meridionale, nelle quali storicamente nidificava, per sopravvivere solo con una decina di coppie.

Il progetto permetterà di mettere in atto numerosi interventi finalizzati a favorire la crescita demografica delle popolazioni e l'espansione degli areali di nidificazione, oltre che a rendere più sicura la migrazione dei Capovaccai italiani. Inoltre il monitoraggio di numerosi esemplari mediante GPS datalogger permetterà di rilevare le principali minacce e le aree critiche per la specie.

Tra le principali azioni del progetto figurano la sorveglianza dei siti di nidificazione, la gestione di punti di alimentazione, lo sviluppo di attività contro l'uso illegale del veleno ed il rilascio in natura di giovani nati in cattività. Sia in Italia che nelle isole Canarie verranno effettuati estesi interventi sulle linee elettriche, curati da E-Distribuzione e da Endesa Distribuciòn, per consentire a queste specie di posarsi in tutta sicurezza su pali e tralicci delle linee elettriche.

E le CICOGNE?

Dal 2005, tutti gli anni nei mesi invernali, provvediamo alla messa in sicurezza del traliccio prescelto dalle Cicogne, per scongiurare il pericolo di folgorazione degli adulti o dei giovani nati. In particolare su ogni traliccio occupato dalle Cicogne viene installata una piattaforma artificiale rialzata, su cui viene trasferito il vecchio nido per allontanarlo dai cavi elettrici.

Alcuni esempi:

Zerbolò in provincia di Pavia: le nostre squadre hanno posizionato in cima a uno dei sostegni della rete elettrica in bassa tensione un nuovo nido per le baby Cicogne, studiato per eliminare ogni rischio di folgorazione per gli uccelli.

A San Marco Argentano in provincia di Cosenza è attivo il progetto “Cicogne” in collaborazione con la LIPU per installare una piattaforma su un sostegno della rete di bassa tensione.

 

Guarda la gallery:

 

Per approfondire: