• 16 febbraio 2021

A Cortina l'energia si fa bella

Tre opere di street art nelle nostre cabine e tante altre iniziative, tutte improntate alla sostenibilità per valorizzare il territorio

/content/dam/e-distribuzione/foto-news/due_cabine_variante_3_1170x320.PNG

Promuovere la sostenibilità e ridare spazio al territorio: con questi obiettivi ci siamo preparati ai Mondiali di Sci Alpino, in corso a Cortina fino al 21 febbraio, attraverso un insieme di iniziative che contano, tra le altre, la realizzazione di opere di street art che ci fanno sognare… ad occhi aperti

Da un lato la sciatrice in copertina che ci porta in un universo patinato e vintage, dall’altro Alice che ci traghetta nel mondo visionario del Cappellaio Matto: a Cortina 2021 protagonista è anche la creatività che scende in pista grazie agli artisti da noi selezionati per dar vita alle opere di street art su tre nostre cabine.

In occasione della manifestazione sportiva, i nostri impianti si sono rifatti il look. Un po’ modaioli, un po’ fiabeschi, ci introducono negli interventi improntati a uno dei temi cardine che ci ha guidato in preparazione dell'evento, la sostenibilità

E lo fanno con il tocco divertente di Endless, artista britannico che firma sulla nostra cabina un murale unico nel suo genere. Lo street artist, uno dei più famosi nella scena contemporanea, che associa il suo nome a opere che si rifanno al mondo della moda, della pubblicità, del branding e dei media, ha scelto di raffigurare una sciatrice in una cornice molto ambita, la copertina di una delle riviste più fashion al mondo. L’artista ha reso omaggio anche a Kristian Ghedina, il campione di sci alpino originario di Cortina d'Ampezzo, in uno degli “strilli” in copertina che annunciano la manifestazione.

Non solo moda. Le avventure di uno dei personaggi più amati delle storie per i più piccoli hanno ispirato due altri artwork molto speciali che hanno visto il contributo dei più giovani. Grazie, infatti, alla collaborazione tra noi di E-Distribuzione, Fondazione Cortina 2021, il Comune di Cortina d’Ampezzo e le scuole superiori dell’Istituto Omnicomprensivo Val Boite, due nostre cabine si sono vestite dei colori e delle emozioni di “Alice nel paese delle meraviglie”. A ideare i bozzetti sono stati gli studenti del Liceo Artistico di Cortina e a realizzare le opere è stato lo street artist veneto Manuel Giacometti, in arte Jako, che ha già collaborato con noi in occasione delle iniziative “Energia a Colori” e “E-Distribuzione per la Montagna”.  I ragazzi hanno fatto una loro originale rilettura del romanzo di Lewis Carroll nel loro “Cortina, Paese delle Meraviglie”, che rende omaggio alla cittadina che ospita le gare in corso.  Insieme a simboli e oggetti ispirati alla montagna e ai Campionati del mondo, campeggia poi il Cappellaio Matto, simbolo della fantasia e della creatività, insieme alle parole “passione” ed “energia”.

E passione ed energia ne abbiamo messa tanta anche durante le azioni che abbiamo intrapreso in preparazione di Cortina 2021, con particolare riguardo all’ambito di Circular Economy: ci siamo infatti impegnati a recuperare i materiali residui dai nostri cantieri. Vecchi trasformatori sono stati riciclati ad esempio, per dare vita ai vassoi da cui gli atleti vincitori delle varie discipline riceveranno i premi ambiti.

Tante iniziative quindi che mettono in circolo la nostra energia, valorizzando il territorio, grazie anche alla creatività dei più giovani.