• 03 agosto 2020

E-Distribuzione per la montagna: completato il ciclo di Street Art

L’opera di "Jako” su una nostra cabina secondaria per rendere testimonianza alla storia collettiva del territorio

Collection su particolari Cabine Street Art

Dare forma e colore all’energia è l’obiettivo del progetto “E-Distribuzione per la Montagna” giunto a Rocca Pietore (BL) per la sua quarta e conclusiva tappa.

Nella notte del 28 ottobre 2018 prese vita una tra le cinque tempeste più distruttive degli ultimi trent'anni in Europa. Oltre al grave dissesto idrogeologico e alla distruzione di foreste centenarie, la tempesta Vaia danneggiò pesantemente anche il sistema elettrico che venne ripristinato grazie all’impegno e agli interventi immediati delle nostre squadre e all’intensa collaborazione con tutte le istituzioni locali.

Dal tragico evento ha preso spunto il progetto “E-Distribuzione per la Montagna” che ha già dato luce e colore a tre delle nostre strutture: a Sappada e Sauris di Sotto, in provincia di Udine, con gli artisti Vittorio Valiante e Diego Montagner nonché a Selva di Cadore, in provincia di Belluno, con Serena Giribuola, in arte Ofelia.

Per Rocca Pietore è invece di scena il trevigiano Manuel Giacometti, in arte Jako, classe 1976, artista consolidato di grande talento, che in questo lavoro ha voluto rappresentare l’amore per la natura.

Su due pareti sono illustrati un bambino e una bambina, uniti da una collana di pini, elemento tipico del bellunese, che rappresenta la forza per un impegno comune per vivere e realizzare un mondo migliore.

L’opera, dal titolo “Energy for love” è stata realizzata sulla cabina secondaria di Saviner, struttura industriale di rilevo e importante snodo per la fornitura di energia elettrica nella zona.

La scelta dei bimbi, ha commentato Jako,  mi è venuta spontanea. Negli ultimi anni sono un po’ il mio marchio di fabbrica e a pochi passi dalla cabina elettrica c’è un parco giochi, non potevano dunque esserci altri protagonisti. Ma i bambini rappresentano anche una generazione che guarda con attenzione ai temi dell’ambiente e sono stati certamente colpiti dall’esperienza che hanno vissuto. Proprio l’amore dei bimbi per la natura crea energia, l’Energy of love che dà il titolo all’opera. Per rinascere dopo Vaia abbiamo bisogno di questa energia.”

“Il nostro progetto per la Montagna   sottolinea Roberto Zanchi, Responsabile Area Nord di E-Distribuzione  – vuole coniugare i valori di sostenibilità, innovazione e rispetto per l’ambiente che caratterizzano il nostro impegno quotidiano. Grazie alla creatività e all’originalità dell’opera di alcuni noti writer le nostre infrastrutture diventano elementi di pregio estetico, si integrano ancora di più sul territorio e, nel caso specifico di Vaia, diventano elementi e testimonianza della storia collettiva”.

La cabina di Rocca Pietore, così come quelle di Sappada, Sauris e Selva di Cadore, saranno ricordo e testimonianza della tempesta Vaia e soprattutto riconoscimento al coraggio e alla resilienza dei cittadini e del territorio bellunese e della Carnia.