• 08 settembre 2020

La Street Art arriva anche a Ploaghe (SS)

La nostra cabina si trasforma in un'opera d'arte e in un messaggio di speranza

Immagine della cabina di Street Art a Ploaghe

Sulla cabina, all’angolo tra via Roma e Corso Regina Margherita, Marco Mattei (docente di Disegno e Storia dell’Arte al Liceo Scientifico di Ozieri e pittore molto apprezzato) ha rappresentato due figure, un uomo e una donna, vestiti con gli abiti tradizionali di Ploaghe che si protendono l’una verso l’altra incontrandosi, nello spigolo, con un bacio metaforico.

Il Murale è stato completato con una frase scritta in sardo e in italiano "Nos lassamus pro nos agatare, torramus umpare pro nos iscoberrere", ossia: "Allontaniamoci per ritrovarci, riavviciniamoci per riscoprirci”. Un messaggio di speranza in questi duri mesi di pandemia.

L'idea ha trovato da subito l'appoggio di E-Distribuzione e del Comune di Ploaghe. "Per noi è motivo di grande soddisfazione promuovere la Street Art valorizzando sempre più la nostra vicinanza al territorio sardo, coniugando i valori di sostenibilità, innovazione e rispetto per l’ambiente che caratterizzano ogni giorno l’impegno di E-Distribuzione. Le cabine elettriche sono importanti non solo per fornire un servizio elettrico sempre più efficiente ma oggi le possiamo vedere in un’altra veste, reinventate come spazi artistici in un’ottica di sostenibilità ambientale”, commenta Enrico Bottone, Responsabile dell’Area Nord Ovest di E-Distribuzione, cui si affianca il sindaco Carlo Sotgiu: "Siamo molto soddisfatti del risultato di questa opera. Ancora una volta abbiamo provato coniugare la tradizione con l'innovazione senza tralasciarne il significato simbolico. Quest'opera, finanziata con le indennità degli assessori, vuole ricordare le difficoltà che abbiamo vissuto in questo periodo e vuole essere un messaggio di buon auspicio per il futuro".