• 18 giugno 2020

Attivo il nuovo Centro Satellite "Milazzo 2"

Struttura all'avanguardia costruita con tecnologia EASYSAT

Immagini del nuovo Centro Satellite a Milazzo

È attivo il nostro nuovo Centro Satellite in terra sicula, un centro altamente tecnologico, tra i primi in Italia ad impiegare la tecnologia EASYSAT.

Il Centro Satellite è un’estensione della Cabina Primaria in quanto riceve da essa alimentazione in maniera privilegiata e la distribuisce alla rete in media tensione sulla quale è inserito.

Il nuovo centro “Milazzo2”, alimenta la rete di distribuzione del comune di Milazzo per un totale di 6.000 clienti in bassa tensione e 2 clienti in media tensione, attraverso 45 km di linee elettriche in cavo interrato.

L’EASYSAT prevede l’utilizzo di apparecchiature Plug&Play, ovvero componenti già predisposti per essere collegati grazie a un pre-cablaggio e quindi consente facili e veloci attività di montaggio. Inoltre, essendo completamente blindati con isolamento in esafluoruro di zolfo (SF6), è assicurata una maggiore immunità ai fattori ambientali esterni (umidità, salinità, inquinamento ambientale, etc.) con conseguente estensione della vita utile del bene.

Queste apparecchiature hanno dimensioni estremamente ridotte rispetto alle tecnologie tradizionali e consentono l’inserimento, all’interno dello stesso Centro Satellite, di un trasformatore da MT/BT che può alimentare anche la rete BT circostante e consente un’alimentazione diretta delle apparecchiature remote control presenti all’interno della struttura.

Inoltre, grazie alla rete dati in fibra ottica dedicata ed alla nuova logica di comunicazione tra i sensori evoluti Smart Termination e i lettori RGDM, sono garantiti ridottissimi tempi di risposta ai comandi remoti e locali ed è possibile ottenere un miglioramento della qualità del servizio ai cittadini, intesa sia come diminuzione della durata delle interruzioni che per il numero stesso delle interruzioni.

Il progetto dell’impianto è stato elaborato nel 2018 e la realizzazione è stata completata nel giugno 2020, per un tempo di lavoro complessivo di 18 mesi. Sono stati realizzati scavi ad hoc per la costruzione di linee dedicate: in particolare la linea di alimentazione principale, denominata “Festone2”, collega il nuovo impianto alla Cabina Primaria “Corriolo”, attraverso un cavo interamente interrato su un tracciato di 6,4 km, in via esclusiva e diretta.

“L'innovazione tecnologica in un'ottica di crescente sostenibilità è lo strumento fondamentale che ci permette di realizzare impianti all'avanguardia – ha commentato Felice Sallustio, Responsabile di Zona Messina,E-Distribuzione - con questi interventi vogliamo migliorare la qualità e l'affidabilità del servizio elettrico per tutte le forniture presenti in tale territorio, avere una maggiore disponibilità di hosting capacity, migliorare il grado di resilienza degli impianti alle ondate di calore e portare quindi benefici concreti ai cittadini nel quadro di una attenzione sempre più elevata verso l’ambiente, il paesaggio e il decoro urbano”.