• 17 luglio 2019

Inaugurata oggi la nuova Cabina Primaria di Madone

Snodo strategico del sistema elettrico dell’area. Migliora il servizio elettrico per 22 mila clienti.

Foto di Madona dall'alto

La realizzazione del nuovo impianto ha richiesto un investimento complessivo di oltre 3 milioni di euro e consentirà di potenziare e migliorare il servizio elettrico per 22 mila clienti.

Al taglio del nastro erano presenti Rosaria Albergati, Sindaco di Madone, Gianfranco Gafforelli, Presidente della Provincia di Bergamo, Fabrizio Berlendis di Confindustria Bergamo e per E-Distribuzione Francesco Rondi, Responsabile per l’Area Nord.

La nuova Cabina Primaria di Madone è stata progettata per soddisfare la crescente domanda di potenza che in questi anni ha caratterizzato l’area bergamasca. Con una potenza disponibile di 100 MVA, l’impianto consentirà di potenziare e migliorare il servizio elettrico per i cittadini e le imprese di una vasta area che comprende i Comuni di Brembate, Bonate, Bottanuco, Capriate San Gervasio, Chignolo d’Isola, Filago, Madone, Medolago e Suisio.

Grazie al piano di interventi previsti, tra cui l’attivazione di 11 nuove linee di Media Tensione, sarà possibile ottimizzare la gestione del sistema elettrico locale, garantendo un servizio complessivamente più efficiente e una riduzione delle interruzioni annue attese per cliente del 25%.

Il nuovo impianto è completamente automatizzato e telecontrollato 24 ore su 24 dal Centro Operativo di Brescia, con l’obiettivo di effettuare un monitoraggio costante e intervenire in tempo reale da remoto in caso di guasti sulla linea elettrica. Gli interventi realizzati hanno saputo coniugare innovazione tecnologica e sostenibilità nel pieno rispetto del paesaggio. Nel corso dei lavori abbiamo, infatti,  optato per soluzioni in grado di mitigare l’impatto visivo delle strutture, favorendo l’integrazione nel territorio delle opere elettriche.

La nuova cabina primaria va ad integrare un sistema elettrico tecnologicamente avanzato che nella sola provincia di Bergamo comprende oltre 4.600 km di linee di Media Tensione, 10.100 km di linee di Bassa Tensione, 7.100 cabine secondarie e 34 cabine primarie, per un totale di circa 680.000 Clienti serviti.

“Con questo importante investimento vi saranno grandi benefici per la qualità del servizio elettrico ed una maggiore disponibilità di potenza per i clienti, ha commentato Francesco Rondi, Responsabile dell’Area Nord di E-Distribuzione. La Cabina Primaria di Madone rappresenta uno dei fiori all'occhiello degli interventi realizzati sul territorio lombardo e si inserisce nel più ampio piano di sviluppo e rinnovamento tecnologico basato sulle specifiche esigenze della regione. Ringrazio le istituzioni locali per la preziosa 2 collaborazione grazie alla quale è stato possibile individuare le migliori soluzioni per garantire un servizio elettrico eccellente a cittadini e imprese”.