Sisma 2016-2017

Hai necessità di effettuare lavori di ricostruzione, autorizzati con decreto regionale, su un immobile colpito dal sisma del 2016 o 2017?

Immagini  cartina Italia Centrale comuni cratere sisma 2016

Prima di avviare i lavori di ricostruzione puoi richiedere la rimozione della presa o del contatore cessato da un immobile colpito dal Sisma del 2016 e successivi. In questo caso tale rimozione fisica non comporta la perdita del contributo di allacciamento, in virtù delle agevolazioni previste dalla delibera 252/2017/R/com e successive modifiche ed integrazioni.  

Se la fornitura non risulta ancora cessata (ovvero senza contratto di fornitura), devi prima rivolgerti al tuo venditore per richiederne la cessazione. 

Se invece hai la necessità di richiedere un allacciamento collettivo per un edificio demolito e ricostruito a seguito eventi sismici del 2016, con rimozione fisica del contatore o della presa con conseguente perdita del contributo di allacciamento, per il quale, alla data della richiesta non si disponeva del decreto di concessione dei contributi rilasciato dalla Regione, puoi utilizzare l’apposito modulo “Allacciamento Collettivo Sisma”, riportato di seguito.

In entrambi i casi (allacciamento singolo o allacciamento collettivo) è necessario allegare anche la copia del decreto autorizzativo della Regione. 

Per richiedere i due servizi compila il modulo predisposto ed invialo ad uno dei seguenti canali: