Il bonus sociale

Salvaguardiamo i tuoi diritti anche in bolletta.

Che cos’è il bonus sociale?

È uno sconto sulla bolletta, introdotto dal Governo e reso operativo da ARERA (già 'AEEGSI), con la collaborazione dei Comuni.

A cosa serve?

Ad assicurare un risparmio sulla spesa per l'energia alle famiglie in condizione di disagio economico e/o fisico.

Chi può richiederlo?

Il bonus è un diritto degli intestatari di fornitura elettrica che appartengono ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro o ad un nucleo famigliare con più di 3 figli a carico e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro.

Anche i clienti residenziali presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia che ha necessità, per il mantenimento in vita, di utilizzare apparecchiature alimentate ad energia elettrica, possono ricevere il bonus.

Quanto dura il bonus?

Vale per dodici mesi e può essere richiesto il suo rinnovo se le condizioni di cui sopra per accedervi non sono cambiate.

Il bonus per il disagio fisico fa eccezione e non ha data di scadenza e viene riconosciuto fino alla comunicazione di cessato uso delle apparecchiature elettromedicali.

I bonus sociali per disagio economico e per disagio fisico sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.

Come si può richiedere il bonus?

Bisogna fare domanda presso il proprio Comune di residenza o presso altro istituto da questo designato, presentando l'apposita modulistica compilata in ogni sua parte, che trovate sul sito di ARERA.

Per le richieste di bonus sociale per disagio fisico è indispensabile una apposita certificazione della ASL, mentre non è richiesto l'ISEE.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet di ARERA
o chiamare il numero verde 800.166.654