Monitoraggio delle performance di comunicazione su chain 2

​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​ _MG_3957_contatore.jpg

Il 28 giugno 2017, si è tenuto a Roma il seminario volto a chiarire gli aspetti tecnici e organizzativi della campagna di monitoraggio delle performance in condizioni reali della comunicazione via PLC-C, lungo la cosiddetta chain 2, tra i misuratori 2G e i Dispositivi Utente (DU), richiesta dall'Autorità per l'Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) nell'ambito della sua valutazione del piano di messa in servizio dello smart metering di seconda generazione (2G) di E-D​istribuzione.

In particolare, con la Deliberazione n. 222 del 6 aprile 2017, l'AEEGSI ha stabilito che il monitoraggio sia strutturato prevedendo la partecipazione attiva dei soggetti interessati (venditori di energia, fornitori di apparati, Energy Service Companies, ecc.), che a loro volta si impegneranno a individuare i clienti finali - domestici o non domestici, purché dotati di misuratore 2G monofase - da coinvolgere.

Entra nei box sotto riportati per conoscere i dettagli sulla procedura di monitoraggio.

Scopo e durata del monitoraggio

Il monitoraggio ha lo scopo di osservare le prestazioni della comunicazione su chain 2 con riferimento al riscontro tra i messaggi inviati dal misuratore 2G e i messaggi ricevuti dal DU installato in campo.

E-Distribuzione svilupperà le funzionalità software del misuratore 2G richieste per la comunicazione sulla chain 2 considerando i Casi D’Uso, il Modello dei Dati e il relativo protocollo come definiti in ambito CEI. Il monitoraggio avrà una durata di 4 mesi nel 2017, previa disponibilità nei tempi previsti dall’AEEGSI dei protocolli CEI.

La delibera dell’Autorità prevede la partecipazione di tutti i soggetti interessati (venditori di energia, fornitori di apparati e servizi, ESCO, ecc.) che dovranno disporre di DU dotati dei requisiti di seguito indicati e individuare i clienti finali (domestici o non domestici, purché dotati di misuratore 2G monofase - GEMIS) da coinvolgere nel monitoraggio in campo.

Test di integrazione tra DU e misuratori 2G

Per favorire un rapido avvio della fase di monitoraggio in campo, E-Distribuzione si rende disponibile a eseguire i test di integrazione dei DU col misuratore 2G, secondo quanto indicato nel documento TS CEI 13-83, previa sottoscrizione da parte del soggetto interessato della proposta di contratto disponibile qui e disponibile anche nella sezione Modalità di adesione al monitoraggio delle prestazioni chain 2”

Al fine di programmare adeguatamente le attività di laboratorio i test di integrazione dovranno essere richiesti a E-Distribuzione con un anticipo di 30 giorni e dovranno essere messi a disposizione dell’attività di testing almeno 3 campioni di ciascun modello di DU.

I test si svolgeranno presso i laboratori di Milano siti in via Rubattino e avranno una durata di circa

2-3 giorni.

E-Distribuzione non richiederà alcun compenso per l’effettuazione di tali test, rimarranno a

carico del soggetto interessato i costi del proprio personale coinvolto nei test di integrazione.

Parametri osservati nel monitoraggio e requisiti

La procedura di monitoraggio delle prestazioni di comunicazione sulla chain 2, si basa sulla presenza a bordo del misuratore dei seguenti registri:

 

  1. un registro (2 byte) giornaliero del numero dei messaggi applicativi relativi all’invio della potenza istantanea, così come definito nel caso d’uso A2 (trama compatta 21 definita nel documento “CEI 13-83 Modello dati e livello applicativo”) del documento “CEI 13- 82 Casi d'uso Contatori 2G”, al netto delle eventuali ripetizioni previste per lo stesso messaggio applicativo;
  2. un registro (2 byte) giornaliero del numero dei messaggi applicativi relativi all’invio del supero di potenza disponibile, e all’invio dell’avviso di raggiungimento di una soglia di kWh programmata al fine di fornire ai clienti un avviso sul loro “ritmo” di consumo, così come definito nei casi d’uso A3 e A7 (trame compatte rispettivamente n.22 e n.25 definite nel documento CEI 13-83 modello dati e livello applicativo) del documento “CEI 13-82 Casi d'uso_Contatori 2G”, al netto delle eventuali ripetizioni previste per lo stesso messaggio applicativo. Si prevede la programmazione, per tutti i clienti coinvolti nella sperimentazione, di un’unica soglia di kWh “target”;
  3. un registro (2 byte) giornaliero dei messaggi applicativi relativi all’invio dei campioni di curva di carico, relativi all’energia energia attiva prelevata (A+), così come definito nel caso d’uso A2 (trama compatta 1 definita nel documento “CEI 13-83 modello dati e livello applicativo”) del documento “CEI 13-82 Casi d'uso_Misuratori 2G”, al netto delle eventuali ripetizioni previste per lo stesso messaggio applicativo utilizzato per inviare il campione in oggetto. Eventuali modifiche ai parametri di aggiornamento (retry) saranno rese note da E-distribuzione preliminarmente alla fase di analisi dei dati, specificando l’elenco dei misuratori coinvolti.

    Di conseguenza, il dispositivo utente dovrà prevedere la presenza dei seguenti registri:

     

    1. un registro (2 byte) giornaliero del numero dei messaggi applicativi ricevuti contenenti la potenza istantanea, così come riportato dalla trama compatta 21, al netto delle eventuali ripetizioni previste per lo stesso messaggio applicativo;
    2. un registro (2 byte) giornaliero del numero dei messaggi applicativi ricevuti contenenti l’evento di supero di potenza disponibile, e contenenti l’avviso di raggiungimento di una soglia di kWh programmata al fine di simulare un credito prepagato in esaurimento, così come riportato dalle trame compatte 22 e 25, al netto delle eventuali ripetizioni previste per lo stesso messaggio applicativo;
    3. un registro (2 byte) giornaliero del numero dei messaggi applicativi ricevuti contenenti i campioni della curva di carico così come riportato dalla trama compatta 1, al netto delle eventuali ripetizioni previste per lo stesso messaggio applicativo utilizzato per inviare il campione in oggetto;

     

    Al fine di garantire la correttezza della rilevazione statistica, la disalimentazione dei dispositivi stessi renderà nulla la statistica del giorno in cui è avvenuta, indipendentemente dalla sua durata.

    Tale condizione dovrà essere evidenziata ponendo a 1 il bit più significativo dei suddetti registri sopra descritti ai punti 1, 2 e 3.

     

    Per ogni registro giornaliero si intende che lo stesso dovrà avere un profilo con profondità

    di 60 giorni.

Elenco dei comuni e reclutamento dei clienti finali interessati dal monitoraggio

Saranno monitorate le prestazioni di un massimo di 1.000 DU in una o più aree interessate dalla campagna di installazione massiva del contatore 2G individuate tra uno o più Comuni di cui al documento che segue. Qualora i partecipanti propongano il monitoraggio di un numero di DU superiore al suddetto limite, il numero dei DU verrà ripartito al ribasso, in modo da rendere accessibile l’iniziativa a tutti i soggetti interessati, garantendo condizioni eque e non discriminatorie.

È in carico ai soggetti interessati acquisire il consenso alla sperimentazione da parte dei clienti finali, intestatari dei POD a cui saranno abbinati i singoli DU.

I dati dei singoli clienti finali saranno trattati nel rispetto della vigente normativa in tema di privacy.

I dati relativi al monitoraggio saranno disponibili ai soggetti interessati con le modalità descritte nel paragrafo “Piattaforma Collaborativa”.

Per conoscere l’elenco dei Comuni nei quali sono stati installati dei misuratori 2G è possibile consultare il documento (PDFM) che costituisce anche l’Allegato 2 parte prima del Contratto. Tale documento contiene la pianificazione delle attività di installazione nel primo semestre 2017, visualizzata in formato tabellare, che riporta per ciascun comune oggetto di intervento (o sua parte), il volume totale dei punti di prelievo attivi e il volume delle sostituzioni pianificate in ciascun mese del semestre. Il PDFM è disponibile qui

Per agevolare la scelta delle aree geografiche più adatte al monitoraggio, E-Distribuzione mette a disposizione degli operatori anche un elenco aggiuntivo, che riporta l’elenco dei Comuni con un numero di contatori installati, alla data del 30 giugno 2017, almeno pari a 1.000 che costituisce l’Allegato 2 parte seconda del Contratto.

Tale elenco è disponibile qui.

Piattaforma collaborativa

I soggetti partecipanti potranno visualizzare i dati relativi ai DU di loro competenza, nonché alcune elaborazioni statistiche aggregate attraverso l’accesso alla piattaforma informatica “Piattaforma Collaborativa” che sarà predisposta da E-Distribuzione.

L’analisi dei dati e la predisposizione delle elaborazioni statistiche di sintesi a cadenza mensile saranno a cura della società Ricerca sul Sistema Energetico (RSE) la quale provvederà alla pubblicazione degli esiti finali del monitoraggio.

Impegni di E-Distribuzione e dei soggetti partecipanti per la raccolta dei dati

La raccolta dei dati presenti sul DU e la relativa trasmissione alla Piattaforma Collaborativa con cadenza giornaliera saranno a cura del soggetto partecipante. Tutte le informazioni raccolte, rispettivamente, dal DU e dai sistemi del distributore, dovranno essere pubblicate sulla Piattaforma Collaborativa così da consentire il confronto con i dati acquisiti dai misuratori.

Il monitoraggio delle prestazioni potrà avvenire confrontando i registri giornalieri presenti sul misuratore e letti dal sistema centrale, con gli analoghi registri presenti sul relativo DU resi disponibili dal fornitore dei servizi al cliente.

Interventi di supporto in campo

E-Distribuzione si impegna a fornire il supporto che si renderà necessario durante la fase di monitoraggio, compreso la verifica in campo di eventuali problematiche di comunicazione per un numero massimo di 100 interventi presso i clienti, volti all’identificazione di particolari sorgenti di interferenza locale.

Modalità di adesione al monitoraggio delle prestazioni chain 2

In questa sezione è possibile scaricare la proposta di contratto per partecipare al monitoraggio delle prestazioni di comunicazione sulla chain 2 disponibile qui e disponibile anche nella sezione “Test di integrazione tra DU e misuratori 2G”.

Sottoscritto il contratto e superato il Test di integrazione devono essere sottoscritti l’allegato 6 parte prima “Modulo di Richiesta” disponibile qui.

e l’allegato 6 parte seconda “Anagrafica associazione DU-POD” disponibile qui per richiedere le associazioni DU e POD.

Gli allegati 6, parte prima e parte seconda, dovranno essere inviati via Pec all’indirizzo testchain2@pec.e-distribuzione.it.

FAQ

FAQ – Workshop monitoraggio chain 2

  1. E' possibile avere maggiori dettagli circa i casi d'uso che saranno oggetto di analisi nell'ambito della sperimentazione per i performance test della chain 2?

I Casi d'Uso sono elencati all’interno della voce “Parametri osservati nel monitoraggio e requisiti” e descritti nel dettaglio nel documento CEI TS 13-82 di prossima pubblicazione a cura del CEI.

 

  1. E' possibile avere dei riferimenti da cui ottenere indicazioni circa lo stato di avanzamento dei lavori del GdL CEI?

Lo stato di avanzamento dei lavori del gruppo di lavoro CEI può essere ricavato dal seguente link:   https://www.ceinorme.it/it/normazione-it/inchieste-pubbliche/progetti-in-inchiesta-pubblica.html

 

  1. Quali sono le modalità operative da intraprendere per poter accedere ai dati raccolti durante la fase di monitoraggio?

Tutte le modalità operative per accedere ai dati raccolti durante la fase di monitoraggio saranno rese note con la pubblicazione del contratto, scaricabile dalla sezione “Modalità di adesione al monitoraggio delle prestazioni chain 2, che sarà necessario firmare con E-Distribuzione per partecipare alla fase di monitoraggio.

 

  1. Sono previste modalità di partecipazione alla fase di monitoraggio senza la forniture di un Dispositivo Utente?

No, per la partecipazione alla fase di monitoraggio è necessario disporre di un dispositivo utente che abbia superato positivamente i test di integrazione previa sottoscrizione del contratto scaricabile dalla sezione “Modalità di adesione al monitoraggio delle prestazioni chain 2”.

  1. C'è un numero minimo di POD necessario per accedere alla sperimentazione?

Non esiste un numero minimo di POD. Per partecipare alla sperimentazione è sufficiente indicare anche solo un POD.

  1. Dove è possibile visualizzare la lista dei comuni in cui è prevista l’installazione dei contatori 2G?

E' possibile far riferimento al documento PDFM I semestre 2017, scaricabile dal link https://www.e-distribuzione.it/it-IT/Lists/DOCUMENTIRETE/Consultazione_Open_Meter/DOCUMENTI%20AGGIORNATI/PDFM%201%C2%B0semestre.pdf

  1. Da quale fonte ufficiale è possibile ottenere l'elenco dei POD per cui la installazione del contatore 2G è già stata effettuata?

I Venditori di energia elettrica conoscono i POD relativi ai propri Clienti, ai quali è stato installato il CE2G, ma non possono, salvo esplicito consenso degli stessi, fornire tale informazione.

 

  1. La durata prevista per i test di integrazione è di 3 giorni. E' possibile avere maggiori dettagli circa la programmazione utile per l'effettuazione di tali test rispetto alla durata della fase di monitoraggio?

All'atto della sottoscrizione del contratto di monitoraggio della chain 2, e-distribuzione comunicherà la data utile per la partecipazione ai test di integrazione con congruo anticipo (circa 30 gg).

Le modalità dei test sono descritte nell'Allegato 3 del Contratto pubblicato sul portale di E-Distribuzione e scaricabile dalla sezione “Modalità di adesione al monitoraggio delle prestazioni chain 2”. Sarà possibile effettuare i Test di integrazione secondo disponibilità dei laboratori e in base al numero di richieste ricevute."


 

Documenti utili

Tags